top of page

Hanno epurato il generale Vannacci

Undici mesi di sospensione dal servizio per aver scritto in un libro quello che la maggior parte degli italiani pensa. Stiamo parlando di una vera e propria epurazione politica che va a colpire la libertà di espressione sancita dalla Costituzione e perfino dal Codice dell'Ordinamento Militare. Una punizione del genere ad un alto ufficiale dell'esercito si può ipotizzare in caso di tentativo di diserzione di fronte al nemico che avanza sul campo di battaglia. Oppure la si può immaginare per aver colto in flagrante il Vannacci mentre passava informazioni segrete al nemico. Un provvedimento di tale portata, in tempo di pace, potrebbe anche essere inflitto come sanzione preventiva a chi ordisce un colpo di Stato. E invece nulla di tutto ciò. E' bastato scrivere un libro che andava a scalfire il "politicamente corretto", quel pensato ma non detto di gran parte degli italiani. L'accusa vergognosa che uno Stato Maggiore della Difesa è riuscita a partorire dopo sei mesi d'inchiesta è la seguente: il generale Roberto Vannacci ha dimostrato "carenza del senso di responsabilità' e determinato una "lesione al principio di neutralità/terzietà della Forza Armata".

Ci rendiamo conto in che mani siamo? Un generale italiano, capo di stato maggiore del Comando delle forze operative terrestri (al momento del provvedimento), già comandante della Task Force 45 durante la Guerra in Afghanistan che ha ricoperto i ruoli di comandante del 9º Reggimento d'assalto paracadutisti "Col Moschin", della Brigata paracadutisti "Folgore" e del contingente italiano nella Guerra civile in Iraq, ha contribuito a liberare connazionali in preda a guerre civili come in Somalia, Ruanda, Yemen, Libia, ha comandato il contingente nazionale terrestre dell'operazione Prima Parthica in Iraq, nonché del Deputy Commanding General for Training della coalizione anti ISIS nell'ambito dell'Operation Inherent Resolve, insignito della prestigiosa onorificenza "Legion Of Merit" dal governo degli Stati Uniti d'America e Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica, sospeso dal servizio perché nel pubblicare il suo libro ha dimostrato "carenza del senso di responsabilità"! Chiunque dotato di un minimo buon senso si chiede se non sia un pessimo scherzo. Un eroe di guerra, perché di questo si tratta, che ha servito per 37 anni la nazione molti dei quali come INCURSORE delle Forze Speciali dell'Esercito, viene accusato di essere carente di responsabilità dallo stato Maggiore della Difesa, al cui vertice siede un Ministro che lo ha già definito pubblicamente un farneticante, dimenticando che se c'è un farneticante questo dovrebbe essere chi millantava lauree senza possederle (basta digitare su GOOGLE Crosetto laurea falsa per verificarlo). Ma se c'è un aspetto veramente deprimente - per alcuni aspetti inquietante - in tutta questa faccenda è l'asservimento di certi vertici della Difesa al potere politico. In una organizzazione militare coesa, un attacco così deliberatamente fazioso contro un ufficiale generale (fosse stato anche l'ultimo dei caporali) avrebbe dovuto confrontarsi con una levata di scudi da parte delIa istituzione che Vannacci ha fedelmente servito nella sua onorata carriera militare e invece...



69 commenti

69 Comments


Guest
Apr 15

Gentili lettori,

è notizia di poco fa (15 Aprile 2024) che il Generale ha depositato, tramite il suo Avvocato Giorgio Carta, ricorso al TAR (Tribunale amministrativo regionale) contro la decisione sottoscritta dal Ministro della Difesa del Governo Meloni (con vicepremier Matteo Salvini) di sospensione disciplinare dal servizio per 11 mesi.

https://www.adnkronos.com/cronaca/caso-vannacci-legale-presenta-ricorso-al-tar-contro-sospensione-disciplinare_59AHMpsubRHyFeJjWh4ULa

Incrocio le dita ed auguro buon lavoro ai Magistrati (anche agli altri Magistrati che in futuro saranno chiamati a giudicare il Generale e magari, visto l'andazzo anche i suoi lettori-) e buona fortuna al Generale.

...Il Coraggio VINCE.

Pietro V.

P.S.

Ma i nostri Ministri, Vicepremier, Premier e le commissioni disciplinari non avevano altro da fare che rompere i c**** al Generale. A tutti loro dico "State sereni". Pensano…

Like

Guest
Apr 10

Cari lettori,

Mi permetto di segnalarVi l'incontro/presentazione del 9 Aprile 2024 a Frascati organizzata dalla redazione di Argomenti

 https://www.facebook.com/argomentilavocedeicittadini/videos/305910185929713/

Forse, ad oggi, una delle migliori presentazioni nella quale sono stati trattati molti argomenti in maniera chiara e puntuale, alcuni nuovi attuali molto interessanti.

Sulla sua discesa in politica non ha ancora sciolto la riserva ma assicura che qualunque scelta farà (affiliarsi pragmaticamente con un partito esistente o, -in futuro- con un nuovo partito nascente o appena nato?) manterrà la sua identità.

Partendo dal presupposto di mantenere la propria identità (quindi non mascherare la realtà, non capovolgere il senso comune, non aderire al relativismo opportunista, non essere moralista ad intermittenza, aborrire l'ambientalismo ideologico, preservare la famiglia padre-madre per proteggere i figli dal nazismo farmaceutico…

Like

Guest
Mar 06

Ha toccato i ghei e alcuni stanno in alto. Prodendogli il kulo per quello che ha scritto il Generale, lo hanno punito.

Like

Guest
Mar 05

Carissimi Amici,

...alla porta!

Voi cosa fareste per le prossime europee di Giugno?

Soluzione A nuovo partito (dal mio punto di vista non realizzabile per questa tornata elettorale perché necessaria la raccolta di 30.000 firme, registrazione in Tribunale, ecc. in tempi strettissimi).

Soluzione B accettare la candidatura con un partito esistente tipo:

b1: Fratelli d'Italia (Meloni & Company -evidenzio che Crosetto non ha partecipato alle elezioni Nazionali, non è stato quindi votato ma ha giurato da Ministro!!!-).

b2: Lega "Nord" (Salvini & C.).

b3: (altro partito esistente?).

Soluzione C dare tempo al tempo, saltare le europee per mettere in campo aperto una macchina rectius "Ruspa" infernale con la quale spianare ciò che resta delle destre italiane ed asfaltare le sinistre…

Like

Guest
Mar 05

Nel mondo al contrario dominato dalle sinistre plutocratiche distruggipatria non è un'aberrazione avere una donatella diCesare docente sempre presente nei talk di sinistra (vedi Floris), non mi fa alcuna meraviglia che questa sostenga una brigatista perchè i comunisti TUTTI specie quelli italiani sono al cento per cento dei BRIGATISTI DELINQUENTI PUGNALATORI DELLA SCHIENA DEI PROPRI CONNAZIONALI, FALSI RIVOLUZIONARI BOIA TRADITORI AVVILUPPATI ALLA cOSTITUZIONE SCRITTA DAI BOIA COMUNISTI DOPO I BOMBARDAMENTI ANGLOAMERICANI E PUNIZIONI SOVIETICHE TANTO OSANNATE DAI "PATRIGNI partigiani MALVAGI DELLA PATRIA". Stiamo parlando della feccia rossa dell'umanità, sostenitrice degli stupratori di Hamas e "docente universitaria marxista"! Obbrobrio puro per chi ha a cuore la difesa dei confini nazionali e del proprio patrio suolo!

Like
bottom of page